Chi siamo

Nei primi anni '60 il Geom. Domenico Gagliardi apre il suo studio professionale. La qualità e la competenza negli interventi ne determinano immediatamente il successo e lo Studio partecipa ad importanti progetti con interventi e rilevazioni anche in paesi stranieri (Siria). Nel '64 , ad esempio, è una delle società che collaborano alla realizzazione delle misurazioni necessarie allo sviluppo del piano regolatore di Roma. Nel 1994 l'ingresso in azienda del figlio Stefano porta nuovi impulsi e sviluppi all'attività e da studio prevalentemente topografico si trasforma in Studio Tecnico a 360° con tecnologie d'avanguardia e servizi sempre più rapidi e completi. L'azienda, che opera prevalentemente a Roma e nel Lazio, si rivolge a privati, imprese ed enti per aiutarli a trovare le soluzioni più efficaci a risolvere problemi in materia di beni immobili e compravendita di questi.

Lavoro, competenza, disponibilità
è così che Avremo la Vostra Stima.

Promozioni

Planimetrie catastali gratis Pratiche comunali -20%
Planimetrie catastali gratis Planimetrie catastali gratis

Notizie dal mondo dell'edilizia

    • Ecobonus, più tempo per l'invio dei dati all'Enea

      23/05/2018 – Tempi più lunghi per l’invio all’Enea dei dati sugli interventi di riqualificazione energetica degli edifici che usufruiscono dell’Ecobonus. Dal momento che la trasmissione deve avvenire online, il termine di 90 giorni terrà conto della data di attivazione del sito dell’Enea.   L’Enea ha comunicato questa decisione sul suo sito web. Il problema si è posto più che altro per i lavori terminati prima di marzo, quando il sito dedicato alla trasmissione dei dati sugli interventi di efficientamento energetico non era stato ancora attivato.   Ecobonus, dati all’Enea entro il 28 giugno 2018 Come spiegato dall’Enea, il portale d'invio Finanziaria 2018, è attivo dal 30 marzo 2018. Questo significa che non è stato possibile inviare i dati degli interventi terminati prima di questa data.   “Considerando che l’indisponibilità del sito costituisce..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Centro Italia, in arrivo 897 milioni di euro per la ricostruzione post-sisma

      23/05/2018 - Con l’Ordinanza 56 del 10 maggio 2018, la Commissaria straordinaria per la ricostruzione Paola De Micheli ha approvato il secondo programma di interventi di ricostruzione, riparazione e ripristino delle opere pubbliche nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dal sisma del 2016.   Dei complessivi 897.037.141,17 euro per 558 interventi (indicati nell’Allegato 1), sono stanziati 500 milioni di euro per il 2018 e 397.037.141,17 euro per il 2019, così ripartiti fra le Regioni interessate:   - Regione Marche: 540.590.401,86 euro per 317 interventi; - Regione Lazio: 149.537.181,80 euro per 86 interventi; - Regione Umbria: 122.331.672,00 euro per 104 interventi; - Regione Abruzzo: 84.577.885,51 euro per 51 interventi.   Ricordiamo che il primo programma di interventi di ricostruzione è partito nel settembre 2017 con 208 milioni di euro per 217 interventi nelle quattro Regioni interessate.   Centro..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Marche: 28 milioni di euro per gli atenei danneggiati dal sisma

      23/05/2018 - Più sicurezza e più efficienza energetica per quattro atenei marchigiani danneggiati dal sisma, grazie allo stanziamento di 28 milioni di euro. Al via finalmente l’adeguamento delle Università di Camerino, Macerata, Urbino e Ancona, cuore strategico della vita della Regione.   Parte del finanziamento complessivo dell’Asse 8 del Por Marche Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) 2014/2020, per un ammontare pari a 248 milioni di euro aggiuntivi stanziati dall’Ue e dallo Stato, andrà a favorire la rinascita delle zone terremotate marchigiane e dare nuovo impulso alla crescita dell’intero territorio.    Marche, fondi alle Università di Camerino, Macerata, Urbino, Ancona  I fondi del Por Marche Fesr sono stati ripartiti in funzione delle priorità segnalate dagli stessi Atenei:   Camerino – Unicam: Edificio di Science chimiche: 10.500.000 euro Macerata –..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Immobiliare, ecco i requisiti degli agenti professionisti

      23/05/2018 – Quali conoscenze tecniche, normative e giuridiche deve avere un agente immobiliare e come può certificare le sue competenze?   A spiegarlo la Prassi di riferimento UNI 40:2018 sugli agenti immobiliari, messa a punto dalla Federazione Italiana Agenti Immobiliari professionali (Fiaip), e presentate lo scorso 21 maggio nel corso di un convegno sul ruolo degli agenti immobiliari.   Il documento indica un metodo comune di lavoro che, in linea con gli standard europei, valorizzi al massimo la rete degli agenti immobiliari operativi in Italia.   Agenti immobiliari: i requisiti e le conoscenze La prassi di riferimento sintetizza i requisiti relativi alla professione dell’agente immobiliare individuandone attività, compiti, conoscenze, abilità e competenze oltre a definire le linee guida per l’aggiornamento professionale. Secondo quanto indicato, esercitando una professione regolamentata, l’agente immobiliare deve..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...
    • Antisismica nelle scuole, ecco la lista degli edifici finanziati con 26 milioni di euro

      22/05/2018 – Le Regioni possono avviare l’iter che porterà alla messa in sicurezza antisimica degli edifici scolastici.   E’ stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 29 dicembre 2017 che ripartisce 26 milioni di euro (di cui 22,5 già a disposizione di un elenco di scuole e 3,7 di somme residue) tra gli edifici scolastici selezionati dalle Regioni per l'adeguamento sismico.    Antisismica nelle scuole: le risorse assegnate Il decreto (nella lista allegata) ripartisce 22.564.746,67 euro tra 34 edifici in 17 Regioni. La Campania si è aggiudicata la quota maggiore di risorse, con 4,5 milioni per la messa in sicurezza di tre edifici. Seguono il Lazio con 2,5 milioni per interventi su due edifici e la Calabria con 2,3 milioni per tre edifici. Il Decreto individua anche le somme residue non utilizzate dalle Regioni pari a 3.699.542,92 euro. Tali somme resteranno nella disponibilità..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Detrazioni fiscali ecobonus, il Fisco spiega come cederle

      22/05/2018 - L’Agenzia delle Entrate fa chiarezza sulla cessione del credito corrispondente all’Ecobonus. È stata pubblicata la circolare 11/E, che spiega come usufruire della misura pensata per incentivare maggiormente gli interventi di efficientamento energetico degli edifici.   Ecobonus, come funziona la cessione del credito Il meccanismo della cessione del credito corrispondente alla detrazione fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici è stato introdotto inizialmente per favorire i condòmini incapienti, che altrimenti non avrebbero potuto partecipare alla riqualificazione delle parti comuni dei condomìni.   La possibilità di optare per la cessione del credito oggi non è limitata solo agli interventi sulle parti comuni dei condomìni, ma vale anche per quelli sulle singole unità immobiliari.  SCARICA LA GUIDA ALL'ECOBONUS DI EDILPORTALE   Per quanto riguarda il condominio,..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Allarme Ance: 'non è un paese per giovani'

      22/05/2018 - Il XIX convegno nazionale dei Giovani imprenditori edili dell’Ance, dal titolo “Costruttori... al lavoro!”, che si è tenuto lo scorso 18 maggio a Napoli, nella suggestiva cornice del Palazzo Reale, lancia un allarme chiaro:  un’intera generazione scompare dal mercato del lavoro del settore edile. Stando ai dati forniti dalla Cnce (Commissione nazionale paritetica per le casse edili), dal 2008 al 2017 il numero di occupati fino a 35 anni di età si è ridotto del 69%, con oltre 200mila giovani in meno impiegati nei cantieri e nelle imprese. Se prima della crisi i giovani rappresentavano il 43% degli occupati nel settore, oggi se ne rileva soltanto il 25,3%. A svolgere un lavoro spesso rischioso nei cantieri sono per lo più gli ultracinquantenni con importanti ripercussioni sulla sicurezza sul luogo di lavoro.   A puntare i riflettori sul tema del lavoro, le tra tavole rotonde in programma..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Veneto, i Comuni si adeguano al Regolamento edilizio tipo

      22/05/2018 – Il Veneto, dopo aver recepito il Regolamento Edilizio Tipo (RET), ha approvato le “Linee guida e i suggerimenti operativi”, che i Comuni potranno utilizzare per l’adeguamento del proprio regolamento edilizio al RET, e le “Definizioni Uniformi” da utilizzare nelle previsioni dimensionali degli strumenti urbanistici.   Regolamento edilizio tipo: linee guida per aiutare i Comuni Le Linee guida sono il risultato del lavoro che ha svolto in questi mesi il Tavolo Tecnico Permanente (TTP) regionale con la collaborazione di ANCI Veneto con l’obiettivo di dare un utile sussidio operativo ai Comuni per l’adeguamento del proprio regolamento edilizio.   In sede di approvazione di strumenti urbanistici, i Comuni dovranno tener conto delle “Definizioni Uniformi” aventi “incidenza sulle previsioni dimensionali”.   In alternativa, i Comuni potranno redigere la variante conseguente al recepimento..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...