Chi siamo

Nei primi anni '60 il Geom. Domenico Gagliardi apre il suo studio professionale. La qualità e la competenza negli interventi ne determinano immediatamente il successo e lo Studio partecipa ad importanti progetti con interventi e rilevazioni anche in paesi stranieri (Siria). Nel '64 , ad esempio, è una delle società che collaborano alla realizzazione delle misurazioni necessarie allo sviluppo del piano regolatore di Roma. Nel 1994 l'ingresso in azienda del figlio Stefano porta nuovi impulsi e sviluppi all'attività e da studio prevalentemente topografico si trasforma in Studio Tecnico a 360° con tecnologie d'avanguardia e servizi sempre più rapidi e completi. L'azienda, che opera prevalentemente a Roma e nel Lazio, si rivolge a privati, imprese ed enti per aiutarli a trovare le soluzioni più efficaci a risolvere problemi in materia di beni immobili e compravendita di questi.

Lavoro, competenza, disponibilità
è così che Avremo la Vostra Stima.

Promozioni

Planimetrie catastali gratis Pratiche comunali -20%
Planimetrie catastali gratis Planimetrie catastali gratis

Notizie dal mondo dell'edilizia

    • Efficienza energetica, il 53% degli investimenti è nel residenziale

      16/08/2017 – Nel 2016 oltre 3 miliardi di euro di investimenti in efficienza energetica (il 53% del totale) è stato nel settore residenziale e le previsioni di investimento per il periodo 2017-2020 si attestano intorno ai 10 milioni di euro all’anno.   Questi alcuni dati contenuti nell’Energy Efficiency Report 2017 realizzato dall’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano e presentato lo scorso 12 luglio.   Investimenti in efficienza energetica: in testa il residenziale L’Energy Efficiency Report 2017 mostra come gli investimenti in efficienza energetica realizzati in Italia nel 2016 hanno raggiunto i 6,13 miliardi di euro, confermando il trend positivo degli ultimi 5 anni e facendo registrare una crescita dell'8% rispetto al 2015.   A guidare la classifica con oltre 3 miliardi di euro di investimenti e il 53% del totale è sempre il segmento residenziale, anche se hanno dimostrato..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Basilicata, 12,4 milioni di euro per le strutture turistico-ricettive

      15/08/2017 - Incentivi per il potenziamento e il miglioramento dell’offerta turistico-ricettiva locale.   È questo lo scopo dell’avviso pubblico “Ricettività di qualità”, approvato dalla Giunta regionale della Basilicata su proposta del Presidente Marcello Pittella. L’iniziativa rientra nel “Patto per la Basilicata - FSC 2014-2020” ed ha una dotazione finanziaria iniziale di 12,4 milioni di euro.   L’obiettivo è quello di sostenere le imprese del settore turistico per migliorare la qualità dell’offerta ricettiva e la competitività delle strutture ricettive esistenti, favorire la creazione di nuovi posti letto e di posti di lavoro utilizzando il patrimonio immobiliare esistente e valorizzando le principali destinazioni turistiche regionali.   Sono ammissibili al bando regionale i programmi di investimento con un importo minimo di 200 mila euro. Il contributo massimo concedibile..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Aeroporti, investimenti per 4 miliardi di euro nei prossimi 4 anni

      14/08/2017 – Nel corso del 2016 sono stati investiti circa 750 milioni di euro per l’ammodernamento degli aeroporti e nei prossimi 4 anni saranno investiti più di 4 miliardi. È quanto emerge dal Rapporto e Bilancio Sociale 2016 e dal volume "Aeroporti: le nuove infrastrutture - Gli investimenti per lo sviluppo degli scali italiani" presentati dall’Ente nazionale per l’aviazione civile (ENAC).   La pubblicazione illustra gli investimenti dal 2000 ad oggi sui principali scali nazionali. Sono presenti schede economiche di dettaglio sui maggiori interventi realizzati e su quelli programmati a breve termine e pianificati a medio e lungo termine.   Interventi che, come spiegato nella relazione di sintesi dal Direttore Centrale Vigilanza Tecnica, Roberto Vergari, sono orientati alla sicurezza e alla creazione di ambienti confortevoli e pregevoli sotto il profilo architettonico.   Secondo il presidente Enac, Vito Riggio,..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      La tettoia abusiva va demolita anche se realizzata 40 anni fa

      11/08/2017 – La tettoia abusiva va demolita, anche se realizzata 40 anni prima da un precedente proprietario. L'unico elemento da considerare è la natura fissa o precaria dell'opera. Nel primo caso è necessario il permesso di costruire e, in sua assenza, si è in presenza di un intervento illegittimo. Lo ha affermato il Consiglio di Stato con la sentenza 3210/2017.   Tettoia, quando serve il permesso di costruire Negli anni Settanta il proprietario di un’abitazione aveva realizzato una tettoia in aderenza a un muro preesistente, con putrelle in ferro e copertura in plastica, senza prima farsi rilasciare il permesso di costruire. Nel 2010 la Polizia Municipale aveva scoperto l’abuso in seguito ad un sopralluogo e nel 2015 il Comune aveva emesso l’ordine di demolizione. Nel frattempo il proprietario dell’abitazione era cambiato e sosteneva da una parte di non essere il responsabile dell’abuso, dall’altra..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...
    • Ance: 'salvare l'edilizia con la riforma fiscale'

      10/08/2017 - Introduzione di un'imposta unica patrimoniale e diminuzione della pressione fiscale sul possesso degli immobili. Secondo l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) sono queste le chiavi per il rilancio del settore costruzioni.   Tassazione sigli immobili Il presidente Ance, Giuliano Campana, intervenuto nei giorni scorsi in audizione davanti alla Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale, ha espresso un parere positivo sulle detrazioni per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica degli edifici, ma ha lamentato che negli ultimi anni è stato registrato un aumento del gettito fiscale derivante dalla tassazione di possesso degli immobili.   Secondo le sue stime “si è passati addirittura da 9,8 miliardi di euro di gettito nel 2011, quando avevamo ancora l'imposta comunale sugli immobili (ICI), a 24,5 miliardi di euro nel 2015, con l'imposta municipale unica (IMU) e con la tassa..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Materiali da costruzione, in vigore le nuove regole

      09/08/2017 – Oggi entrano in vigore le nuove regole sui prodotti da costruzione previste dal Dlgs 106/2017 che adegua la normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento UE 305/2011.   Prodotti da costruzione: le responsabilità dei progettisti Il Dlgs stabilisce che il costruttore, il progettista, il direttore dei lavori, il direttore dell’esecuzione o il collaudatore debbano rispettare l’obbligo di impiego di prodotti da costruzione conformi al Regolamento UE.   Inoltre, prevede che “il progettista dell'opera che prescrive prodotti non conformi sia punito con l'ammenda da 2.000 euro a 12.000 euro” e che "qualora la prescrizione non conforme riguardi prodotti e materiali destinati ad uso strutturale o ad uso antincendio il professionista sia punito con l'arresto sino a tre mesi e con l'ammenda da 5.000 euro a 25.000 euro".     Materiali da costruzione:..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Progettazione antisismica, pronti i 40 milioni di euro

      08/08/2017 - I Comuni che si trovano in zona sismica 1 hanno tempo fino al 15 settembre 2017 per richiedere in via telematica i finanziamenti per la progettazione definitiva ed esecutiva di nuove opere e di interventi di miglioramento e adeguamento antisismico degli edifici pubblici.   Lo prevede il decreto 21 luglio 2017 del Ministero dell’Interno pubblicato in Gazzetta Ufficiale.   Le risorse provengono dal ‘Fondo per l’accelerazione delle attività di ricostruzione’ istituito dalla Manovrina 2017 per incentivare nuove costruzioni e il miglioramento antisismico degli edifici pubblici nei Comuni a rischio sismico 1 (ex OPCM 3519/2006).   Le risorse ammontano complessivamente a 40 milioni di euro ma saranno erogate in tranche crescenti: 5 milioni nel 2017, 15 milioni nel 2018 e 20 milioni nel 2019. La scadenza del 15 settembre è relativa ai 5 milioni di euro dell’annualità 2017; le scadenze successive sono: il..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Ferrovie turistiche, il Senato ha approvato la legge

      07/08/2017 - La Commissione lavori pubblici del Senato ha approvato in sede legislativa e all’unanimità la proposta di legge per l’istituzione delle ferrovie turistiche mediante il reimpiego di linee in disuso o in corso di dismissione situate in aree di particolare pregio naturalistico e archeologico.   La legge è finalizzata a favorire la salvaguardia e la valorizzazione delle linee ferroviarie di particolare pregio culturale, paesaggistico e turistico, compresi i tracciati ferroviari, le stazioni e le relative opere d’arte e pertinenze, oltre che dei convogli storici e turistici abilitati a percorrerle.   L’individuazione delle tratte ferroviarie interessate avverrà con decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro dei beni e delle attività culturali e d’intesa con la Conferenza Stato-Regioni, in coerenza con il Piano Strategico del Turismo. In sede di prima applicazione..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...