Chi siamo

Nei primi anni '60 il Geom. Domenico Gagliardi apre il suo studio professionale. La qualità e la competenza negli interventi ne determinano immediatamente il successo e lo Studio partecipa ad importanti progetti con interventi e rilevazioni anche in paesi stranieri (Siria). Nel '64 , ad esempio, è una delle società che collaborano alla realizzazione delle misurazioni necessarie allo sviluppo del piano regolatore di Roma. Nel 1994 l'ingresso in azienda del figlio Stefano porta nuovi impulsi e sviluppi all'attività e da studio prevalentemente topografico si trasforma in Studio Tecnico a 360° con tecnologie d'avanguardia e servizi sempre più rapidi e completi. L'azienda, che opera prevalentemente a Roma e nel Lazio, si rivolge a privati, imprese ed enti per aiutarli a trovare le soluzioni più efficaci a risolvere problemi in materia di beni immobili e compravendita di questi.

Lavoro, competenza, disponibilità
è così che Avremo la Vostra Stima.

Promozioni

Planimetrie catastali gratis Pratiche comunali -20%
Planimetrie catastali gratis Planimetrie catastali gratis

Notizie dal mondo dell'edilizia

    • Concorsi di idee e di progettazione, Cnappc: i premi siano adeguati all'impegno

      28/03/2017 – Calcolo dei premi in modo da retribuire l’impegno del professionista che partecipa al concorso, affidamento dei livelli successivi di progettazione al vincitore del concorso, dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale considerando tutto il curriculum del progettista, debutto del coordinatore come tramite tra committente e partecipanti. Sono alcuni dei suggerimenti che gli Architetti danno alle Amministrazioni per redigere bandi relativi ai concorsi di idee e di progettazione.   Le indicazioni sono contenute nelle linee guida presentate venerdì scorso durante la Conferenza degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (Cnappc). Le linee guida, lo ricordiamo, indicano come scrivere i bandi per l’affidamento dei servizi di ingegneria e di architettura e i bandi relativi ai concorsi di idee e di progettazione. In questa sede ci concentriamo sui concorsi. Le idee suggerite..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Gare di progettazione, una Guida per redigere i bandi

      28/03/2017 – Spiegare alle Amministrazioni come strutturare le gare di progettazione nell’attesa che vengano pubblicati i bandi tipo previsti dal Codice Appalti. È l’obiettivo delle linee guida presentate durante la Conferenza degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (Cnappc).   Il documento si divide in due parti: una per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura e una per i concorsi di progettazione e di idee.   Servizi di ingegneria e architettura Le linee guida, oltre a schematizzare quanto previsto dal Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) in materia di procedure e importi, fanno subito una precisazione: i fac-simile allegati alla prima parte si applicano ai “casi ordinari”. Si tratta di servizi di progettazione per cui il responsabile unico del procedimento (RUP) non rileva una particolare rilevanza sotto il profilo architettonico, storico, ambientale o paesaggistico.   Come ricordato..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Edifici abbandonati, il M5S ripropone il fondo da 400 milioni per l'autorecupero

      28/03/2017 – Favorire la riqualificazione di zone urbane degradate attraverso un fondo da 400 milioni di euro che finanzi l’autorecupero di immobili abbandonati da parte dei cittadini.   Questa ciò che ripropone il Movimento 5Stelle (M5S) in un nuovo disegno di legge, presentato a febbraio, che riprende temi e questioni già affrontate in altre due proposte presentate lo scorso anno. Tutte le norme hanno un unico obiettivo: la creazione di nuovi alloggi senza consumare suolo, migliorando la sicurezza statica e le prestazioni energetiche di edifici di edifici che versano in condizioni di degrado.   Immobili abbandonati: fondo per l’autorecupero Il disegno di legge ripresenta il Fondo da 400 milioni di euro (10 milioni per il 2017 e 390 milioni per il 2018) per l’autorecupero degli immobili abbandonati, non utilizzati o in stato di degrado.   Il Fondo finanzierà l’acquisto dei materiali, i costi di progettazione,..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Amianto sulle scuole, parte il progetto 'Asbesto 2.0'

      28/03/2017 – Presentato ieri, presso l’Aula Consiliare del Comune di Avellino, il progetto ‘Asbesto 2.0 - Amianto in Superficie’ finalizzato alla mappatura (anche attraverso droni) e alla bonifica degli edifici scolastici dall’amianto.   Il programma nasce da un protocollo d'intesa firmato il 31 Maggio 2016 dal Ministero dell'Ambiente e dalla Struttura di Missione per l'edilizia scolastica Italiasicura.   Mappatura dell’amianto: il progetto Asbesto 2.0 Il progetto, condotto da Ancitel e Sogesid, con il coinvolgimento del Centro Nazionale Ricerche (CNR) per la validazione scientifica delle metodologie adottate, coinvolge attualmente tre città pilota: Avellino, Pisa e Alessandria (una al nord, una al centro e una al sud Italia).   Per la mappatura dell’amianto presente sulle scuole si farà ricorso alle più moderne tecnologie di telerilevamento, mediante l'utilizzo di droni dotati di telecamere..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...
    • 'Filmare la città' per riscoprire e comunicare l'ambiente urbano

      28/03/2017 - Nell’ambito della quarta edizione della Biennale dello spazio pubblico, è organizzata la call for video ‘Filmare la città’, iniziativa realizzata assieme all’International Fest Roma Film Corto - Indipendent Cinema.   La Biennale dello spazio pubblico - ricordiamo - è la manifestazione promossa  dall’Istituto Nazionale di Urbanistica assieme alla sua sezione laziale, dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, dall’Ordine degli architetti di Roma e dal Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre, con la collaborazione di UN Habitat e di Anci.   L’obiettivo della call for video è la riflessione filmata sullo spazio pubblico delle città del mondo. Si chiede di osservare ed interpretare lo spazio urbano attraverso uno sguardo cinematografico.  Quattro le sezioni proposte: SULLA STRADA: lo spazio pubblico lungo..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Autorizzazione paesaggistica: cosa cambia rispetto al passato

      27/03/2017 – Il DPR 31/2017 riscrive le procedure per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica semplificata, allarga le attività edilizie libere dal nullaosta e velocizza l’iter procedurale grazie ai modelli unificati per la presentazione delle istanze. Non introduce nessuna novità, invece, sul fronte dell’autorizzazione paesaggistica ordinaria.   Ecco come funzionerà il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica dal 6 aprile 2017, data di entrata in vigore del DPR 31/2017.   Autorizzazione paesaggistica: cos’è e come funziona L'autorizzazione paesaggistica, regolamentata dal Codice dei Beni Culturali (Dlgs 42/2004), è obbligatoria per interventi in aree soggette a tutela paesaggistica e va richiesta all'ente competente affinché sia accertata la compatibilità paesaggistica dell’intervento.   A seconda dell’intervento che s’intraprende sarà..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Ricostruzione in Centro Italia, contributo del 100% anche per gli impianti

      27/03/2017 – Contributo per la ricostruzione anche agli impianti, progettazione degli interventi di ricostruzione con procedura negoziata, creazione del dipartimento “Casa Italia”, 8 per mille ai beni culturali. Sono alcuni dei contenuti del disegno di legge per la conversione del decreto “terremoto” (DL 8/2017), che la Camera ha approvato in prima lettura. La norma completa il quadro degli aiuti per le popolazioni del Centro Italia colpite dagli eventi sismici del 2016 e 2017.   Contributo del 100% anche agli impianti Anche gli impianti potranno accedere al contributo del 100% per la ricostruzione, finora riconosciuto solo alle strutture e alle finiture interne ed esterne. Si tratta dei contributi introdotti con il primo decreto “Terremoto” (DL 189/2016), cioè contributo del 100% dei costi per la ricostruzione di prime e seconde case all’interno del cratere, contributo del 100% per le prime case e per le seconde case..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Centro Italia, a San Ginesio una scuola per ricostruire la comunità

      27/03/2017 - È firmato dall’Università Politecnica delle Marche il progetto di ricostruzione del campus per 445 studenti nel centro storico di San Ginesio (Mc).   L’intervento proposto riunisce in un’unica sede quattro diversi istituti scolastici: una scuola dell’infanzia, una scuola primaria, un IPSIA e un IIS oggi dislocati all’interno del centro storico di San Ginesio e che risultano inagibili dopo gli eventi sismici.   Il progetto per il nuovo complesso scolastico di San Ginesio - che segue quello dello Iuav di Venezia per la scuola di Caldarola (Mc) consegnato pochi giorni fa - è il secondo più grande tra quelli scelti da Vasco Errani, Commissario Straordinario per la ricostruzione nei territori dei comuni interessati dai terremoti di agosto e ottobre 2016, frutto di una convenzione con la CRUI (Conferenza dei Rettori d’Italia).   Il nuovo campus di San Ginesio Il progetto vuole creare un polo scolastico..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...