Chi siamo

Nei primi anni '60 il Geom. Domenico Gagliardi apre il suo studio professionale. La qualità e la competenza negli interventi ne determinano immediatamente il successo e lo Studio partecipa ad importanti progetti con interventi e rilevazioni anche in paesi stranieri (Siria). Nel '64 , ad esempio, è una delle società che collaborano alla realizzazione delle misurazioni necessarie allo sviluppo del piano regolatore di Roma. Nel 1994 l'ingresso in azienda del figlio Stefano porta nuovi impulsi e sviluppi all'attività e da studio prevalentemente topografico si trasforma in Studio Tecnico a 360° con tecnologie d'avanguardia e servizi sempre più rapidi e completi. L'azienda, che opera prevalentemente a Roma e nel Lazio, si rivolge a privati, imprese ed enti per aiutarli a trovare le soluzioni più efficaci a risolvere problemi in materia di beni immobili e compravendita di questi.

Lavoro, competenza, disponibilità
è così che Avremo la Vostra Stima.

Promozioni

Planimetrie catastali gratis Pratiche comunali -20%
Planimetrie catastali gratis Planimetrie catastali gratis

Notizie dal mondo dell'edilizia

    • Berlusconi all'Ance: 'abolire Codice Appalti e Split payment'

      23/02/2018 – Abolire il Codice Appalti e lo Split payment. Lo ha annunciato Silvio Berlusconi, candidato per Forza Italia alle elezioni politiche, durante l’incontro con l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance).   Nel corso del meeting, il presidente dell’Ance, Gabriele Buia, ha rilanciato i temi del manifesto delle costruzioni e chiesto impegni concreti per “far tornare a crescere un settore in crisi ormai da 10 anni”. Buia ha anche donato a Berlusconi una copia del libro bianco “Cantiere Italia”, con un programma dettagliato di rilancio del settore delle costruzioni da scrivere nella prossima legislatura. Altre copie sono in fase di consegna a tutti i candidati.   Dopo aver scherzato sostenendo di avere “la malattia del mattone” e di avere sempre “una qualche casa in costruzione” Berlusconi ha illustrato una serie di misure anti-burocrazia in programma.   Abolizione del Codice Appalti “Bisogna..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Il bonus mobili vale se i lavori sono stati realizzati nel 2017?

      23/02/2018 - Chi ha realizzato una ristrutturazione nel 2017 può fruire del bonus mobili su arredi acquistati nel 2018? Nelle spese detraibili rientrano quelle per il trasporto e il montaggio? A questi due quesiti dei contribuenti risponde FiscoOggi, la rivista online dell’Agenzia delle Entrate.   La prima lettera, inviata a febbraio 2018, chiede: ‘a ottobre 2017 ho effettuato un intervento di ristrutturazione sul mio appartamento e ora ho intenzione di acquistare dei mobili per arredarlo: posso usufruire del bonus mobili?’.   La risposta dell’Agenzia è affermativa: alla luce di quanto stabilito dalla Legge di Bilancio 2018, è possibile usufruire della detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione, anche per gli acquisti che si effettuano nel 2018, limitatamente agli interventi..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Professionisti: 'modificare il regime dei minimi e investire in rigenerazione urbana'

      23/02/2018 – Incentivare il lavoro autonomo modificando il regime dei minimi, razionalizzare la spesa pubblica identificando gli ambiti strategici di intervento pubblico e privato e promuovere politiche mirate alla rigenerazione urbana.     Sono solo alcune delle “Idee per la modernizzazione del Paese” presentate lo scorso 21 febbraio a Roma nel corso di una conferenza organizzata dal Comitato Unitario delle professioni (CUP) e dalla Rete delle Professioni Tecniche (RPT) riuniti nell’Alleanza “Professionisti per l’Italia”.   Professionisti: il Manifesto per la modernizzazione dell’Italia Il Manifesto discusso dai rappresentanti degli Ordini e dei Collegi professionali insieme ai vertici delle Casse di previdenza autonome (Adepp) non contiene proposte politiche o rivendicazioni per i professionisti ma più semplicemente delle idee concrete e sostenibili da affidare al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Permesso di costruire, la Giunta comunale non può intervenire nel rilascio

      23/02/2018 – La Giunta comunale non ha voce in capitolo nel rilascio del permesso di costruire. Lo ha chiarito il Tar Liguria con la sentenza 54/2018.   Permesso di costruire, il caso Nel caso esaminato dal Tar, un privato aveva richiesto il permesso di costruire convenzionato. Si tratta di un titolo abilitativo edilizio collegato ad uno strumento attuativo del piano urbanistico generale, che consente di soddisfare esigenze di urbanizzazione. Alla base del permesso c'è una convenzione in cui il richiedente, in cambio dell'autorizzazione, si obbliga a realizzare delle opere o cedere aree per soddisfare un interesse pubblico.   Nello specifico, il Piano urbanistico comunale (PUC) prevedeva un premio volumetrico del 15% nel caso in cui il privato si fosse impegnato a cedere aree standard in misura superiore al 100% di quanto prescritto.   Su indicazione della Giunta Comunale, formulata con un atto di indirizzo, il Comune aveva però negato..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...
    • NTC 2018, Architetti: 'persa l'occasione per introdurre il fascicolo del fabbricato'

      23/02/2018 - “Complessivamente positive anche se non mancano le criticità”. Così il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori commenta la pubblicazione delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni.   “Le nuove norme tecniche riservano particolare attenzione agli interventi sugli edifici esistenti” - spiega Rino La Mendola, Vicepresidente del Consiglio Nazionale e Componente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.   “Negli interventi di miglioramento sismico, ad esempio, la vecchia normativa non imponeva il raggiungimento di standard particolari: bastava dimostrare che, con l’intervento, si migliorava la risposta strutturale della costruzione nei confronti di un sisma, anche in misura modesta. Con le nuove NTC, invece, gli interventi di miglioramento sismico dovranno garantire una prestazione che oscilla, a seconda della destinazione d’uso, dal 60% al 100% delle prestazioni..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      La 'scatola magica' di Saba Italia ad Archiproducts Milano

      22/02/2018 - Colour-block, tinte tenui e polverose, volumi puri e architettonici: il nuovo allestimento Saba ad Archiproducts Milano prende in prestito le atmosfere oniriche e nostalgiche di Wes Anderson. Un progetto di restyling tutto al femminile firmato da Saba Italia con Arianna Crosetta e Federica Gosio di studio MILO. Un cortocircuito creativo ed emotivo ha dato vita ad uno spazio totalmente inedito, dove le collezioni Saba convivono tra pareti e soffitti rosa, tappeti dalle nuance neutre e carte da parati geometriche iper-colorate.    Alessandra Santi, Communication Manager di Saba Italia, e studio MILO raccontano come ha preso forma la loro “scatola magica” ad Archiproducts Milano.  Giunto al terzo anno di collaborazione, cosa rappresenta oggi Archiproducts Milano per il brand Saba? Alessandra Santi: Quella tra Saba e Archiproducts è una relazione ormai consolidata dal tempo, ma come ogni rapporto per crescere ha bisogno di evolvere e..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      In arrivo il glossario unico delle opere edilizie

      22/02/2018 – Più vicina l’adozione del glossario unico delle opere edilizie; dopo un anno di attesa, infatti, nella Conferenza Unificata di oggi è stato approvato un primo elenco delle opere edilizie realizzabili in edilizia libera.    L’elenco, previsto dalla disciplina sulla Scia (D.lgs. 222/2016), dovrebbe garantire omogeneità di regime giuridico in tutto il territorio nazionale ed essere consultabile in modo agevole anche dai non addetti ai lavori grazie ad una tabella con l'individuazione della categoria di intervento a cui appartiene un’opera edilizia e del conseguente regime giuridico.   Tuttavia, visto l’elevato numero e la disomogeneità delle opere edilizie da includere, è stato stabilito di predisporre, in fase di prima attuazione, un glossario contenente l'elenco delle principali opere edilizie realizzabili in attività edilizia libera. Per le opere edilizie realizzabili..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      1,085 miliardi alle scuole, c'è tempo fino ad agosto 2019 per affidare i lavori

      22/02/2018 - Entra nel vivo la realizzazione degli interventi di edilizia scolastica finanziati con 1,058 miliardi di euro. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Miur contenente, oltre all’elenco dei Comuni beneficiari, le tempistiche da rispettare per non perdere i fondi assegnati.   Edilizia scolastica, 18 mesi per l’affidamento dei lavori Il decreto del Miur dà ai Comuni beneficiari 18 mesi di tempo per l’approvazione dei progetti esecutivi degli interventi e l’aggiudicazione almeno provvisoria dei lavori. Questo significa che tutte le procedure dovranno essere concluse entro il 20 agosto 2019.   Il mancato rispetto dei termini indicati farà scattare la revoca delle risorseassegnate. Stessa sorte toccherà in caso di violazione del Codice Appalti o se l’intervento risulta già beneficiario di altri finanziamenti.   Scuole: 1,058 miliardi di euro per i Comuni Ricordiamo che lo stanziamento..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...