Chi siamo

Nei primi anni '60 il Geom. Domenico Gagliardi apre il suo studio professionale. La qualità e la competenza negli interventi ne determinano immediatamente il successo e lo Studio partecipa ad importanti progetti con interventi e rilevazioni anche in paesi stranieri (Siria). Nel '64 , ad esempio, è una delle società che collaborano alla realizzazione delle misurazioni necessarie allo sviluppo del piano regolatore di Roma. Nel 1994 l'ingresso in azienda del figlio Stefano porta nuovi impulsi e sviluppi all'attività e da studio prevalentemente topografico si trasforma in Studio Tecnico a 360° con tecnologie d'avanguardia e servizi sempre più rapidi e completi. L'azienda, che opera prevalentemente a Roma e nel Lazio, si rivolge a privati, imprese ed enti per aiutarli a trovare le soluzioni più efficaci a risolvere problemi in materia di beni immobili e compravendita di questi.

Lavoro, competenza, disponibilità
è così che Avremo la Vostra Stima.

Promozioni

Planimetrie catastali gratis Pratiche comunali -20%
Planimetrie catastali gratis Planimetrie catastali gratis

Notizie dal mondo dell'edilizia

    • Periferie 2017, ecco il concorso di idee per le 10 aree urbane

      20/07/2017 – È stato pubblicato il bando Periferie 2017 che dà la possibilità a 10 progettisti under 35 di presentare proposte ideative sulle 10 aree periferiche selezionate attraverso un bando aperto a tutti i Comuni d’Italia.   Le 10 aree urbane periferiche selezionate L’iniziativa, arrivata alla seconda edizione, è stata promossa dalla Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane (DGAAP) del Ministero dei Beni Culturali (MIBACT) e dal Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC), ed ha visto la partecipazione di 57 Comuni che hanno proposto complessivamente 61 aree.    Le aree vincitrici oggetto del concorso sono: AREA 01: Barcellona Pozzo di Gotto (ME): Quartiere di via del Mare AREA 02: Barletta: Percorso delle antiche mura del Carmine AREA 03: Bisceglie (BT): Ex mattatoio AREA 04: Lamezia Terme (CZ):..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Ddl Mezzogiorno, sale il tetto dei finanziamenti agevolati

      20/07/2017 – Le agevolazioni previste dalla misura “Resto al Sud” del decreto Mezzogiorno ampliano il loro raggio d’azione. Sale a 50mila euro il limite del finanziamento erogabile, tra le attività incentivabili entrano i servizi turistici e vengono inclusi anche i giovani che al momento della domanda non risiedono al Sud. È il risultato raggiunto da una serie di emendamenti al ddl di conversione approvati in Commissione Bilancio del Senato.   Agevolazioni anche per i giovani che si trasferiscono al Sud Il decreto legge incentiva i progetti imprenditoriali, presentati da giovani dai 18 ai 35 anni residenti nelle Regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) nei settori dell'artigianato, dell'industria, della pesca e dell'acquacoltura e della fornitura di servizi. Gli emendamenti approvati estendono la possibilità di presentare domanda anche ai giovani che trasferiscano..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Ddl Mezzogiorno, professionisti esclusi dalle agevolazioni

      20/07/2017 – Nulla di fatto per l’estensione ai professionisti delle agevolazioni “Resto al Sud”, previste dal disegno di legge “Mezzogiorno”.   Gli emendamenti che proponevano l’agevolazione degli under 35 interessati ad avviare la propria attività professionale nelle Regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) sono stati respinti dalla Commissione Bilancio del Senato.   Le richieste respinte Gli emendamenti al disegno di legge chiedevano l’eliminazione del contributo previdenziale minimo per gli under 35 nei primi tre anni di attività e la possibilità di accedere a finanziamenti agevolati per l’acquisto di attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali utili al miglioramento dell’offerta professionale.   Le agevolazioni avrebbero ricalcato quelle previste per i progetti imprenditoriali..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Abusivismo edilizio, in Campania ok alla 'legge blocca demolizioni'

      20/07/2017 – La Regione Campania salva dalla demolizione gli immobili abusivi.   E’ stata, infatti, approvata la LR 19/2017 (Misure di semplificazione e linee guida di supporto ai Comuni in materia di Governo del Territorio) che fornirà, entro il prossimo 20 settembre, ai Comuni campani linee guida non vincolanti per la regolamentazione di misure alternative all’abbattimento degli edifici abusivi.   Abusivismo edilizio: locazioni al posto delle demolizioni La Legge prevede che i Comuni, in alternativa alla demolizione, possano acquisire gli immobili abusivi che non siano in contrasto con gli interessi urbanistici, ambientali o di rispetto dell’assetto idrogeologico, per poi locarli o venderli, riservando una preferenza agli ‘occupanti per necessità’.   In questo modo, la legge regionale sembra formalizzare il concetto di ‘abusivismo di necessità’ del ddl Falanga sull’abusivismo, attualmente..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...
    • Strutture prefabbricate in cemento armato, guida alla scelta

      20/07/2017 – L’uso di strutture prefabbricate in calcestruzzo è una valida soluzione sia per i capannoni industriali che per l’edilizia residenziale. La prefabbricazione, sviluppatasi verso la metà dell’Ottocento insieme alla tecnologia di precompressione del calcestruzzo, prevede l’organizzazione industriale della produzione degli elementi (pilastri, travi, ecc) in appositi stabilimenti per poi essere trasportati in cantiere e assemblati.    Strutture prefabbricate: cosa considerare Una struttura prefabbricata garantisce la razionalizzazione dei processi produttivi e il controllo di qualità e degli standard edilizi.   Inoltre, offre numerosi vantaggi come: costi certi e ridotti rispetto all’edilizia normale (non è necessario l’allestimento e il disarmo delle casseforme), tempi brevissimi di realizzazione, smontaggio semplificato, riduzione degli scarti e riciclaggio degli elementi a fine vita.   Tuttavia,..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      In arrivo otto scuole ispirate ai prototipi di Piano e Cucinella

      19/07/2017 – Scuole intese come civic center e frutto di una progettazione partecipata, ma anche nuovi poli per l’infanzia. Il patrimonio scolastico italiano sta per arricchirsi di nuovi edifici in cui un’architettura all’avanguardia è in grado di favorire metodi di apprendimento innovativi.   Mirano a questi obiettivi due delle dieci iniziative del programma nazionale di edilizia scolastica, illustrato ieri in conferenza stampa a palazzo Chigi. Alle due misure è destinato uno stanziamento complessivo di 170 milioni di euro sui 2,6 miliardi complessivamente previsti per l’edilizia scolastica. Le risorse saranno liberate nei prossimi giorni con due decreti dedicati.   In arrivo 8 nuove scuole Il programma ha destinato 20 milioni di euro alla realizzazione di 8 nuove scuole da realizzare con modalità di finanziamento e costruzione innovative. I modelli cui gli edifici si dovranno rifare sono stati elaborati dagli architetti..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Edilizia scolastica, entro agosto investimenti per 2,6 miliardi di euro

      19/07/2017 – Saranno sbloccati a breve 2,6 miliardi di euro per l’edilizia scolastica. Lo ha annunciato il Ministro per l’Istruzione, l’Università e la ricerca, Valeria Fedeli, durante la conferenza stampa che ha illustrato il programma 2014-2018 e il lavoro svolto per la messa in sicurezza e riqualificazione del patrimonio immobiliare scolastico.    Le risorse fanno parte dei 9,5 miliardi complessivi stanziati dal 2014 ad oggi e saranno spalmati su dieci linee di intervento.   2,6 miliardi per 10 linee di intervento 1. Il 21 luglio prossimo sarà firmato un decreto da 26,4 milioni di euro per interventi di adeguamento sismico degli edifici scolastici.   2. Il 25 luglio sarà la volta del decreto per la costruzione di 8 nuove scuole da realizzare con modalità di finanziamento e costruzione innovative. Per questi interventi saranno sbloccati 20 milioni di euro. In questo ambito il Ministro ha rivolto un ringraziamento..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...

      Cavalcavia di Cuneo, Anas lo ricostruirà in acciaio

      19/07/2017 - Nel primo pomeriggio del 17 aprile 2017 il cavalcavia della tangenziale di Fossano, nel cuneese, è improvvisamente crollato, per fortuna senza causare vittime, ma schiacciando un’automobile dei Carabinieri ferma per un posto di blocco.   Nei giorni scorsi il Vice ministro per le infrastrutture e dei trasporti, Riccardo Nencini, ha risposto all’interrogazione presentata dal Senatore Aldo Di Biagio (APE-CpE-NCD), informando sullo stato delle attività che l’Anas ha intrapreso dopo il crollo.   Di Biagio chiedeva quale sia lo stato attuale del monitoraggio della rete infrastrutturale del Paese e se il Governo intendesse definire una mappatura dei rischi e delle fragilità delle infrastrutture, per predisporre un piano di manutenzione del patrimonio infrastrutturale, che scongiurasse nuovi cedimenti.   I controlli sulla tangenziale di Fossano Per quanto riguarda il cavalcavia di Fossano, Nencini ha riferito che ANAS ha..
      Continua a leggere su Edilportale.com

      Approfondisci...